La quasi inaspettata potenza della coda lunga

Oleh: Zep
16 luglio 2013

Purtroppo per questa volta non potro’ fornire dati e statistiche perche’ ho un contratto di non divulgazione, quindi parlero’ in modo generico. Detto tra noi, non ho mai capito perche’ non lasciar divulgare dei dati quando questi sono positivi…

Che la Coda Lunga fosse uno strumento potente si sapeva. Ma ci sono situazioni in cui i risultati sono cosi buoni da non crederci quasi. Ripeto, questa volta niente dati, ma mi e’ venuta voglia di scrivere un mini articolo sull’argomento.

Spesso ci si concentra cosi tanto sulle key principali che, sbagliando, non si pensa per niente a tutte quelle key che formano la coda lunga e che potrebbero portare risultati migliori delle strong key. Il problema e’ che a volte i clienti sono cosi insistenti che non si pensa con la propria testa e si finisce per scordarsi quali sono i propri compiti secondari.

Un SEO deve, non solo posizionare il sito per le key scelte insieme al cliente, ma pensare a tutti gli effetti collaterali, positivi o negativi che siano, che possano portare risultati ottimali. Come per esempio la coda lunga.

Per chi non lo sapesse, la coda lunga, e’ quell’insieme di keywords composte da piu’ parole che secondo i dati statistici porterebbero molte meno visite al sito, ma che, messe tutte insieme, a volte danno risultati migliori.

Faccio un esempio a caso prendendo Coworkingitalia.com .

- Strong key: Coworking

- Mid key: Coworking + regione o Coworking + citta’

- Long key (che sono le keywords che di solito vanno a costituire la coda lunga): Ufficio + coworking + citta’ + indirizzo o Scrivania + coworking + indirizzo ecc…

Personalmente lavoro molto spesso con keywords composte da un paio di parole perche’ forniscono un risultato migliore (secondo me ovviamente) in termini di sforzo in confronto alle visite profilate che possono portare.

Le Strong Key invece portano moltissima visibilita’ ma richiedono uno sforzo enorme per essere posizionate e molto spesso inviano utenti al sito che non sono assolutamente profilati. Le Strong Key essendo molto generiche, vengono ricercate per moltissimi motivi differenti e, spesso, non e’ il motivo per il quale si e’ creato il sito web.

Seguendo il piccolo esempio fatto in precedenza, se un utente cerca “Coworking” non vuol dire che stia cercando un posto da affittare. Magari sta solo cercando informazioni per capire di cosa si tratti o magari cerca solo della documentazione per capire se puo’ aprirne uno a sua volta. Invece se un utente cerca “Coworking + citta” molto probabilmente sta cercando di informarsi su quanti e quali coworking esistano in quel posto.

Tags: , , , ,

Category: Motori di Ricerca, Tecniche SEO | RSS 2.0 | Give a Comment | trackback

No Comments